Per partecipare al concorso
effettua la registrazione.

Registrati

Se sei già un utente
fai il login.

Ops!
Devi avere almeno 18 anni per partecipare al concorso, continua a navigare sul nostro sito in cerca di ricette!

CHIUDI
Pizza particolare

10 idee per creare in casa pizze particolari

C’è chi le chiama pizze strane, chi le insolite, chi le definisce pizze particolari e semplicemente chi dà loro il nome di pizze per gourmet. Comunque voi le chiamiate ecco quello che vi aspettate quando avete voglia di pizze stravaganti: una base corposa che sappia bilanciare una farcitura insolita che spesso unisce ingredienti che non avresti immaginato di mangiare sulla pizza o che semplicemente non avresti abbinato. Questa tipologia di pizze presuppone un buon palato che unisce tra di loro più elementi dosandone anche la quantità. Fare la pizza a casa non è complesso se si seguono due semplici regole: rispettare i tempi di cottura di ciascun ingrediente (o non cuocerlo affatto se necessario) e assaggiare al fine di mettere la giusta quantità di ciascun elemento sulla pizza. Vi diamo 10 idee per realizzare le pizze più strane con quello che avete in frigo.

1. Pizza Carpaccio

La Pizza Bella Napoli Margherita è il vostro punto di partenza, si cuoce in pochi minuti in forno e ne viene fuori una pizza croccante e golosa che può essere arricchita con ingredienti freschissimi. Prendete delle zucchine sode e di piccole dimensioni, tagliatele sottilmente e ricavane delle chips friggendole per pochi istanti in olio bollente. Poi conditele con origano e sale. Una volta pronta tirate fuori la pizza dal forno fatela raffreddare un po’ e completatela con fette di carpaccio di manzo, le zucchine marinate e qualche goccia di stracchino. Poi condividete questa pizza particolare con qualcuno che amate.

2. Pizza con provola e limone

Il limone è un ingrediente fondamentale per dare acidità ai piatti, utilizzatelo in una pizza strana ma leggera che unisce la corposità della provola affumicata al gusto inconfondibile del limone. Accertatevi che sia un frutto non trattato, in modo che possiate mangiarne senza problemi anche la buccia, se non amate i gusti troppo estremi potete utilizzare solamente le zeste ricavate con un coltellino affilato o l’apposito strumento. Come base usate la Pizza con Farina ai 5 cereali, altrimenti potete utilizzare una Base per focaccia la Soffice e aggiungete fuori dal forno e appena prima di servire fette sottili di prosciutto crudo di montagna.

3. Susine e ciauscolo

Se non conoscete il ciauscolo dovete rimediare assolutamente. Il ciauscolo è un insaccato tipico delle Marche, ha una consistenza morbida che lo rende perfetto per essere spalmato sul pane o sui crostini. Allora perché non provarlo su una pizza stravagante? Prendete nel banco frigo una confezione di Granpizza, stendetela su una teglia e irroratela con pochissimo olio. Cuocetela in forno a 200°C per 10 minuti, nel frattempo lavorate 3 fette spesse di ciauscolo private del budello con 100 g di robiola fresca fino a ottenere un composto morbido. Tirate fuori la pizza dal forno e spalmate uniformemente il mix. Completate la cottura per altri 10 minuti a 170°C. Una volta tirata fuori dal forno, decorate con fette sottili di susine, un goccio di miele di castagno e nocciole tritate. Servitela tiepida.

4. Carote al curry e porcini

Ecco una ricetta vegetariana per dimostrare che le pizze strane possono utilizzare anche ingredienti di uso comune ma in abbinamenti nuovi. Per questa Pizza con carote e funghi utilizzate il curry per aggiungere sapore al piatto. Esistono diverse tipologie di curry, quando lo utilizzate ricordate che i gusti forti vengono veicolati meglio da in ingrediente grasso quindi se amate i contrasti potete o cuocere le carote in padella con poco olio tiepido in cui avrete stemperato le spezie. Ricordate di trifolare i funghi per eliminare parte dell’acqua di vegetazione e dare ai porcini un tocco croccante e caramellizzato. Completate con abbondante mozzarella per un morso filante.

5. Pomodori al forno e giuncata

Ogni regione ha un formaggio morbido e fresco che considera emblematico della produzione casearia del luogo. In Puglia è la giuncata uno dei formaggi freschissimi più amati. Utilizzatela come farcitura di una pizza estiva. Comprate dei pomodorini pachino o datterino e tagliateli a metà, disponeteli in una teglia con i semi rivolti verso l’alto e conditeli con olio, sale e un pizzico di zucchero. Fateli appassire in forno per 20 minuti a 180°C, quando sono pronti tirateli fuori e cuocete in forno la Pizza forno di pietra Margherita, nel frattempo tagliate il formaggio a cubetti e mondate la rucola. Una volta pronta condite la pizza con una cascata di pomodorini, la verdura e il formaggio. Se non lo trovatelo sostituitelo con un primo sale.

6. Pizza speck e mela

Abbinamento che parla di cucina nel Nord Italia questo tra speck e mele. La speziatura dello speck ben si bilancia con il sapore delle mele. Il gusto affumicato che è quello dominante in questa pizza particolare  è reso ancor più persistente dall’uso della provola affumicata, se non doveste trovare il latticino di bufala potete sostituirla con una scamorza vaccina secca, che durante la cottura non perda troppo siero rendendo meno fragrante la pizza. Per un risultato scenografico alternate mela golden e una mela rossa che colori con la sua buccia questa magnifica pizza.

7. Quattro formaggi e concassè di pomodori

Chi dice che la Pizza Bella Napoli quattro formaggi non possa essere resa ancora più buona? Aggiungete ingredienti freddi in modo da bilanciare i latticini filanti e golosi. Realizzate una concassè di pomodori: prendete dei pomodori rossi maturi e incidete la buccia praticando una x. Lessateli per qualche istante in acqua bollente, scolateli e lasciateli in una ciotola con acqua e ghiaccio, in questo modo la pelle verrà via con estrema facilità. Sbucciateli, eliminate i semi e tagliate a cubetti la polpa. Condite la polpa di pomodoro con menta, origano fresco, timo e un pizzico di liquirizia. Mescolate e lasciate in frigo per 30 minuti almeno. Mettete in forno la pizza e una volta pronta e filante aggiungete i pomodori freddi, fette di prosciutto di Praga tagliato sottile e una cascata di pinoli tostati. La amerete.

8. Pizza alla Sanremo

Pensare a Sanremo ci porta alla mente sicuramente la Riviera Ligure ma anche le trofie al pesto. Se amate questa salsa fredda, andrete pazzi per la pizza margherita farcita con gocce di pesto e pinoli. Ricordate di tostare i pinoli a lungo fino a renderli croccanti, in questo modo aggiungerete complessità a ogni morso. Portate la pizza in tavola tagliata in tranci e accompagnatela con una insalata leggera di fagiolini così come vuole la tradizione genovese.

9. Patate allo zafferano e grana

Se amate le pizze dai gusti particolari impazzirete per questa Pizza con farina ai 5 cereali. Prendete delle patate a pasta gialla e tagliatele a cubetti, in una padella fate sciogliere leggermente 2 noci di burro, unite le patate e fatele rosolare, quando diventano croccanti su tutti i lati ma ancora non completamente cotte, unite pochissima acqua in cui avrete sciolto una bustina di zafferano. Portate a cottura e una volta tiepide spolverizzate con abbondante grana grattugiato. Tirate fuori la base per pizza, stendetela su una teglia e cuocetela in forno a 180°C per 15 minuti, tiratela fuori conditela con qualche fetta di lardo e disponete sopra le patate sabbiate allo zafferano. Portate a cottura e mangiatela con moderazione.

10. Pizza margherita con insalatina

Tra il novero delle pizze con pizze gusti particolari sicuramente rientrano quelle che prevedono che a una base di Pizza Margherita si aggiunga una insalata aromatica per dare croccantezza e freschezza al palato. In questa pizza con insalata aromatica aggiungete una julienne di indivia, radicchio e rucola insaporita con menta, peperoni e noci per portare in tavola un piatto completo e gustosissimo.



Nestle 150 Years