Per partecipare al concorso
effettua la registrazione.

Registrati

Se sei già un utente
fai il login.

Ops!
Devi avere almeno 18 anni per partecipare al concorso, continua a navigare sul nostro sito in cerca di ricette!

CHIUDI

Verdura e frutta di stagione tra aprile e maggio

È sufficiente recarsi in un supermercato per rendersi conto di come al giorno d'oggi sia ormai possibile disporre, in qualunque periodo dell'anno, di una grande varietà di frutta e verdura. La domanda che potrebbe sorgere, a questo punto, è se abbia ancora senso acquistare frutta e verdura di stagione. La risposta non può che essere affermativa, principalmente per due motivi. In primo luogo, così facendo ti sarà possibile risparmiare. Normalmente, infatti, frutta e verdura di stagione provengono direttamente da campi italiani; il loro prezzo, pertanto, non risentirà di ingenti spese di trasporto. Il secondo vantaggio è dato dal fatto che il minor tempo intercorso tra raccolta e consegna garantisce alimenti più ricchi di vitamine, grazie ad un maggior rispetto rivolto nei confronti del ciclo naturale. Chi non consuma prodotti bio, inoltre, scegliendo prodotti di stagione potrà comunque beneficiare di un utilizzo ridotto di insetticidi e pesticidi.
Con l'arrivo della primavera si assiste alla comparsa del primo tiepido sole, ideale per far germogliare i semi di frutta e verdura. I nutrienti si rivelano perfetti per "preparare" l'organismo ai mesi a venire, iniziando a tutelare la pelle dall'esposizione solare.
In primavera, il calendario di frutta e verdura di stagione è particolarmente ricco, e ti permetterà di realizzare insalatone, pinzimoni, primi piatti di pasta e riso, contorni al vapore e deliziose macedonie.

Quali sono le verdure di stagione ad aprile?

Appena sbocciata la primavera la tua cucina sarà pronta ad accogliere una grande varietà di verdure. Tra asparagi, barbabietole, carciofi, carote, erbette, fave, finocchi, lattuga, piselli, porri, radicchio rosso, rucola e spinaci avrai solo l'imbarazzo della scelta. In questo mese, inoltre, avrai ancora a disposizione broccoli, cavolfiori, cavolo e crauti.
Gli asparagi sono perfetti se desideri consumare una verdura che sia, al contempo, ricca di antiossidanti (ti permetteranno di disintossicare l'organismo dalle tossine accumulate nei mesi più freddi) e povera di grassi. Le ricette con asparagi sono moltissime; potrai proporli in tavola abbinandoli alle uova, oppure come ingrediente di un'insalata o, ancora, limitandoti a condirli con olio e sale.
Apporterai al tuo organismo non solo fibre, ma anche minerali essenziali come calcio, potassio, magnesio e fosforo, e vitamine (soprattutto A, B6 e C).
Dal canto loro, le barbabietole sono ideali per chi vuole depurarsi, e per le persone in cerca di un ricostituente naturale. Visto il non indifferente contenuto di zuccheri sono sconsigliate ai diabetici; al contrario il succo di barbabietole è un rimedio efficace per le donne che soffrono di forti dolori mestruali, e per le persone con pressione alta.
Altra verdura di stagione è la cicoria; presenta, infatti, un elevato contenuto di vitamine (A e C), minerali (calcio, ferro e fosforo) e carboidrati. Anch'essa depurante, è in grado di stimolare l'appetito e di regolare il funzionamento di intestino, fegato e reni.

Aprile: erbe aromatiche e frutta di stagione

Non dimenticare che, a partire dal mese di aprile, potrai rendere più completi e gustosi i tuoi piatti anche grazie ad una serie di erbe aromatiche, dalla menta alla salvia, fino a prezzemolo e rosmarino. Per quanto concerne la frutta, le fragole rappresentano un vero concentrato di vitamine e una discreta fonte di fibre.
I kiwi, frutti antisettici, antianemici e diuretici, alle vitamine (la C presente è superiore a quella contenuta nel limone) aggiungono i minerali (potassio, ferro e rame), e rivestono un ruolo prezioso nel proteggere il cuore e nel mantenere sotto controllo il livello della pressione cardiaca.

Calendario di frutta e verdura di maggio: cosa acquistare?

Passando ad un esame approfondito di frutta e verdura di stagione a maggio, è in tale mese che i banchi iniziano a presentare prodotti freschi e succosi, ad elevato contenuto di acqua. Ma  la vitamina C è la vera protagonista di questo periodo.
Alle varietà di verdure già indicate parlando del mese di aprile si aggiungono fave, peperoni, patate, fagioli e zucchine.
Le fave sono un legume atipico, in quanto possono essere consumate (se freschissime) anche crude. Risultano, inoltre, poco caloriche e a elevata concentrazione di vitamina B, fibre, ferro e, soprattutto, proteine. Apportano energia all'organismo e, allo stesso tempo, lo aiutano a depurarsi dalle tossine.
Altri legumi a dover far parte di un regime alimentare equilibrato sono i piselli verdi. Si tratta, infatti, della varietà dei legumi dotati del maggior contenuto di proteine. Contengono anche vitamine (B1 e A) e minerali (ferro, fosforo, magnesio, potassio e sodio). Potrai utilizzarli come ingrediente per dei primi piatti (dai risotti alla pasta), oppure come contorno. Hanno anche il vantaggio di regalare un buon senso di sazietà.
Ricche di fibre, vitamina C e potassio, le patate novelle si caratterizzano per la buccia tenera e particolarmente liscia. A differenziarle dalle classiche patate a lunga conservazione è il contenuto più elevato di selenio e di vitamine. Conservale in un luogo fresco e asciutto per mantenerle sane il più a lungo possibile.
Anche a maggio rendi più profumata la tua cucina con le erbe aromatiche; basilico, erba cipollina, maggiorana, menta, prezzemolo, rosmarino e salvia doneranno alle tue ricette una marcia in più.

Nespole, ciliegie e altra frutta di stagione a maggio

Se a maggio le verdure di stagione non mancano, anche per quanto riguarda la frutta la scelta è molto ampia. Mele, pere, lamponi, banane, nespole, ciliegie ed amarene sono solo alcuni dei frutti presenti. Il colorito giallo-arancio delle nespole cela un'eccellente percentuale di vitamina C, calcio e un buon contenuto di carboidrati. Astringente se consumata acerba, al contrario la nespola è lassativa se mangiata molto matura. Potrai utilizzarla, tra l'altro, per preparare confetture nutrienti.
La raccolta delle ciliegie ha luogo tra maggio e luglio, permettendoti di acquistare un vero toccasana contro le infiammazioni. La ciliegia, infatti, è un ottimo antidolorifico naturale, e presenta anche una percentuale non indifferente di vitamine (A e C). Nei mesi più caldi la ciliegia si rivela anche un frutto dissetante grazie ai minerali in essa contenuti. Infine, meritano di essere sottolineate le sue proprietà diuretiche, depurative e lassative.



Nestle 150 Years