Per partecipare al concorso
effettua la registrazione.

Registrati

Se sei già un utente
fai il login.

Ops!
Devi avere almeno 18 anni per partecipare al concorso, continua a navigare sul nostro sito in cerca di ricette!

CHIUDI

Torta con fave e pecorino: deliziose variazioni sul tema che profumano di tradizione

Le fave in passato costituivano uno degli alimenti base della dieta mediterranea, sia per il loro basso costo, sia perché potevano accompagnare tante pietanze. Non a caso sono uno degli ingredienti principali di diverse ricette tipiche, soprattutto del centro-sud. Le fave, inoltre, sono tra i legumi con il più basso apporto calorico.
Disponibili tutto l'anno come legumi secchi, in primavera e in estate possono essere consumate fresche e allora perché non approfittare di questa opportunità per mettere in tavola dei veri e propri manicaretti che vedano le fave come protagoniste?

Torta salata con le fave come antipasto o secondo piatto

Invece di proporre le classiche zuppe e paste con le fave, oppure la purea - piatti saporiti ma forse poco graditi quando il clima incomincia a farsi estivo - proviamo a pensare a questo legume come ingrediente di gustose torte salate che, servite tiepide, sono perfette come antipasto o secondo piatto. Uno dei pregi delle torte salate è quello di essere ottime anche il giorno dopo e dunque si rivelano un'idea vincente per un picnic. Quanto alle ricette da preparare sono numerose, ma non c'è dubbio che la torta rustica fave e pecorino sia una delle più saporite, l'accoppiata tra il sapore deciso del formaggio e quello "morbido" e vagamente amarognolo del legume riescono a produrre un risultato straordinario, che vale la pena di provare.

Tante varianti per la torta fave e pecorino

Secondo i tuoi gusti, puoi scegliere di preparare una torta salata tipo quiche, quindi con l'utilizzo di alcune uova, oppure, se preferisci un ingrediente più leggero, puoi utilizzare la ricotta al posto delle uova. Anche gli ingredienti per il ripieno della tua torta rustica con fave e pecorino possono essere variati. Chi ama i sapori decisi può ricorrere alla pancetta, per conferire invece un sapore più mediterraneo si può pensare all'inserimento dei pomodori secchi, mentre chi preferisce un sapore più delicato può utilizzare i piselli.
Al di là dei gusti personali, si raccomanda però di utilizzare delle fave fresche. È vero che richiedono un poco di tempo per la preparazione, ma ne guadagna il sapore. Quanto al pecorino, è consigliato quello stagionato che si può grattugiare e che quindi si amalgama al ripieno senza problemi. Nel caso tu ritenga che il sapore possa risultare un po' troppo forte, puoi sempre ricorrere a pecorini freschi da ridurre in scaglie. Ricorda però che almeno una parte del formaggio che utilizzi deve essere grattugiato. Ciò è necessario per rendere più sodo il ripieno che altrimenti risulterebbe un po' troppo morbido.

Torta salata con pecorino e fave: ingredienti
Per esaltare il sapore dei ripieni delle torte salate occorre una pasta che sia soffice e sottile e l'ideale è la brisée. Friabile quanto basta, ha un sapore "neutro" che non sovrasta quello della farcia e, per ottenere un'ottima brisée, non serve neppure mettersi a impastare perché con il rotolo Buitoni, è già pronta da mettere in teglia.
Vediamo ora quali altri ingredienti aggiungere ricordando che la ricetta che ti fornisco è quella rustica con pancetta.

1 kg. di fave fresche
200 g. di ricotta fresca (meglio se di pecora)
150 g. di pancetta tagliata a dadini o a straccetti
150 g. di pecorino grattugiato
1 uovo
1 cucchiaio d'olio
sale e pepe q.b.

Torta salata fave e pecorino: preparazione

Sguscia le fave, sciacquale e mettile a bollire qualche minuto. Dopo averle scolate e lasciate raffreddare, procedi a sbucciarle. Versa un cucchiaio d'olio in un tegame e metti a soffriggere la pancetta, quindi unisci le fave e cuoci a fuoco bassissimo per una decina di minuti. Regola di sale e pepe e quindi lascia intiepidire. In una terrina mescola l'uovo, la ricotta, il pecorino e quindi unisci le fave con la pancetta. Versa il composto sulla pasta che avrai disposto nella teglia al disopra di un foglio di carta forno e livella bene. Metti in forno caldo a 180° per circa mezz'ora.

Le varianti

Se vuoi preparare una torta dal sapore più delicato puoi scegliere la variante con i piselli.
In questo caso prepara un soffritto con un paio di cipolle medie e un goccio d'olio. Aggiungi 250 grammi di piselli freschi e le fave e cuoci per circa 15 minuti aggiungendo un mestolo di brodo. Una volta che le verdure sono raffreddate le puoi aggiungere al composto di ricotta, pecorino e uovo.
Se invece vuoi stupire i tuoi commensali con una sorta di quiche dal gusto mediterraneo, devi sostituire la ricotta con 4 uova fresche. Le fave vanno cotte sempre in un soffritto con un paio di cipolle, ma devi aggiungere anche 50 grammi di pomodori secchi tritati.
Non mi resta ora che augurarti buon appetito!



Nestle 150 Years