Per partecipare al concorso
effettua la registrazione.

Registrati

Se sei già un utente
fai il login.

Ops!
Devi avere almeno 18 anni per partecipare al concorso, continua a navigare sul nostro sito in cerca di ricette!

CHIUDI

Come cucinare il tarassaco: consigli e ricette salate e dolci

Trasforma ogni tuo piatto in unesplosione di colori e sapori con un occhio alla salute: scopri i consigli su come utilizzare il tarassaco in cucina!

Proprietà di fiori, radici e foglie del tarassaco: trasforma ogni tuo piatto in un'esplosione di colori e sapori con un occhio alla salute

Appartenente alle Asteracee, il tarassaco è una pianta a fiore dalle molteplici proprietà. Oltre a costituire un eccellente purificatore (di sangue e fegato), rappresenta un noto disintossicante. È in grado anche di abbassare il colesterolo e di contrastare fenomeni di stitichezza, oltre a stimolare la produzione di bile.

Contiene flavonoidi, acido ascorbico, vitamine (soprattutto quelle dei gruppi A, B, C ed E) e minerali (in primis calcio, ferro, fosforo, sodio e magnesio).

Se non hai idea di come cucinare il tarassaco non preoccuparti. Oltre a presentare fiori edibili, infatti, di questa pianta selvatica sono utilizzabili anche foglie e radici. In cucina, grazie al suo sapore leggermente speziato, il tarassaco si rivela ideale in diverse preparazioni, abbinandosi ottimamente alle verdure, cotte o crude che siano. Le ricette per cucinare il tarassaco, di conseguenza, sono numerosissime. Potrai semplicemente friggere i fiori in pastella, ma anche aggiungerli ad un'insalata, oppure stufare le foglie, condendole con olio e limone e impiegandole per rendere più ricche le tue frittate. Con il tarassaco potrai preparare ravioli dallo stuzzicante ripieno, o torte salate decisamente gustose. I boccioli ti permetteranno di realizzare sorprendenti marmellate, o delle gelatine con le quali ricoprire i tuoi dolci.

 

Polpette di tarassaco, un secondo piatto tutto da gustare

Quella proposta nelle seguenti righe è una ricetta della tradizione contadina che vede come protagoniste le foglie di tarassaco. Per ottenere polpettine sufficienti a soddisfare l'appetito di due persone serviranno:

  • 100 g di foglie di tarassaco (il peso si riferisce alle foglie già lessate)
  • 1 patata lessata di media grandezza
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di pane grattugiato
  • 3 cucchiai di formaggio grattugiato
  • sale e pepe q.b.
  • olio q.b.

Come preparare le polpette di tarassaco

  1. Per prima cosa lava accuratamente le foglie di tarassaco, e lessale per circa 25 minuti in una pentola aggiungendo una quantità d'acqua sufficiente a ricoprirle.
  2. A cottura ultimata scola le foglie e tritale finemente con una mezzaluna.
  3. Lessa anche la patata, schiacciala e versala in una ciotola. Unisci l'uovo e amalgama i due ingredienti, quindi aggiungi il tarassaco tritato, sale e pepe.
  4. Mescola con un cucchiaio prima di versare il formaggio e uno dei 3 cucchiai di pane grattugiato.
  5. Amalgama il tutto fino a quando il composto apparirà ai tuoi occhi sufficientemente compatto.
  6. Con le mani forma le polpette, passandole nel pane rimasto.
  7. Ultimata questa operazione potrai passare alla cottura, versando abbondante olio in una padella. Inizia a friggere solo quando quest'ultimo sarà bollente, facendo attenzione a cuocere entrambi i lati delle polpette in modo uniforme.
  8. Una volta tolte dalla padella ponile su un piatto coperto di carta assorbente, presentandole in tavola ancora calde.

Insalata estiva con polpo, boccioli di tarassaco e cannellini

Ami il pesce e sei in cerca di una ricetta fresca, magari da proporre in piena estate come piatto unico? Hai mai pensato ad un'insalata di polpo arricchita dalla presenza di boccioli di tarassaco?

Gli ingredienti necessari per la sua preparazione sono:

  • 1 kg di polpo
  • 200 g di cannellini
  • 1 pugno di boccioli di tarassaco
  • 200 g di pomodorini
  • 1 cipolla rossa
  • 1 limone
  • aceto di vino q.b.
  • peperoncino macinato fresco q.b.
  • alcune foglie di tarassaco
  • un paio di spicchi d'aglio tritati
  • sale e pepe nero q.b.

Preparazione dell’insalata con tarassaco

  1. Inizia mettendo a bagno i cannellini in una ciotola, coprendoli con abbondante acqua fredda e lasciandoli immersi per almeno 12 ore. Successivamente lessali in acqua leggermente salata per circa 90 minuti.
  2. Nel frattempo potrai dedicarti al polpo, pulendolo e lavandolo. Terminate queste operazioni preliminari versalo in una pentola, ricoprilo d'acqua, aggiungi un bicchiere di vino bianco e cuocilo per mezz'ora. Trascorsi i 30 minuti non rimuovere il polpo dalla pentola, lasciandolo raffreddare nell'acqua di cottura.
  3. Prendi i boccioli di tarassaco e, dopo averli puliti e lavati con cura, trasferiscili in un'altra pentola. In questo caso dovrai versare pari quantità di acqua ed aceto, aggiungendo mezza foglia d'alloro. Pochi minuti saranno sufficienti per portare i boccioli a cottura.
  4. Scolati i cannellini, e tagliato a pezzetti il polpo, versa entrambi in un'ampia ciotola di vetro. Strizza i boccioli e aggiungili ai due ingredienti.
  5. A questo punto prepara la cipolla riducendola a fette sottili, quindi dividi in quattro parti ciascun pomodorino e trita sia l'aglio che le foglie di tarassaco.
  6. Versa il tutto nella ciotola del polpo e irrora con del succo di limone. Non rimarrà altro che condire la tua insalata con olio, aceto, sale e pepe.
  7. Mescola con un cucchiaio, quindi riponi in frigo per qualche ora. Ricordati di estrarre la ciotola un'ora prima di servire in tavola, lasciandola a temperatura ambiente.

 

Il miele di tarassaco per dolcificare in modo naturale

Il miele a base di tarassaco è ideale da spalmare su una fetta di pane tostato, oppure per dolcificare bevande o torte, come sostituto dello zucchero. Per prepararlo in casa ti occorreranno pochissimi ingredienti, il principale dei quali è rappresentato dai fiori di tarassaco. Ecco la breve lista:

  • 4 tazze di fiori di tarassaco
  • 3 limoni
  • 3 tazze d'acqua
  • 2 tazze di zucchero di canna integrale

Come preparare il miele di tarassaco in casa

  1. Se possibile, raccogli i fiori al mattino e, giunta a casa, immergili in acqua fredda dopo aver eliminato sia il gambo che la parte centrale del fiore.
  2. Trascorsi 5 minuti risciacquali e versali in una pentola, aggiungendo acqua e facendo sobbollire per circa 30 minuti.
  3. Trascorso il tempo indicato togli la pentola dal fuoco e lascia i fiori in infusione (accertati che l'acqua li ricopra completamente) per una dozzina di ore.
  4. A quel punto saranno pronti per essere filtrati, aiutandoti con una garza e versando quanto ottenuto nella medesima pentola.
  5. Poni nuovamente quest'ultima sul fuoco, a fiamma bassa, unendo zucchero e limone. Fai bollire sempre molto lentamente, fino ad ottenere la consistenza desiderata.
  6. Per concludere trasferisci il miele di tarassaco all'interno di barattoli di vetro, lasciandoli raffreddare prima di traferirli in frigorifero.

 

Concediti un attimo di relax con un infuso di tarassaco

Nell'introduzione è stato fatto un accenno alle proprietà depurative ed antinfiammatorie della radice del tarassaco. Se il tuo fegato soffre di qualche disturbo, o se sei in cerca di una tisana che aiuti il sistema digestivo, potrai preparare un infuso di tarassaco in pochi attimi.

Tieni presente che questa bevanda è conosciuta come una valida alternativa al caffè, ed è anche in grado di aumentare le difese immunitarie dell'organismo.

Gli ingredienti da utilizzare per l'infuso saranno solamente due:

  • 1 cucchiaio raso di radici di tarassaco
  • 1 tazza d'acqua
  1. Sminuzza una radice di tarassaco in un pentolino contenente acqua fredda.
  2. Trasferisci sul fornello e porta ad ebollizione, quindi prosegui la cottura per alcuni minuti.
  3. Spento il fuoco copri il pentolino e attendi una decina di minuti.
  4. Filtra l'infuso e bevilo caldo per massimizzarne le proprietà.

 



Nestle 150 Years