Per partecipare al concorso
effettua la registrazione.

Registrati

Se sei già un utente
fai il login.

Ops!
Devi avere almeno 18 anni per partecipare al concorso, continua a navigare sul nostro sito in cerca di ricette!

CHIUDI
Panini dai gusti assortiti in un cestino

10 ricette per il pranzo al mare semplici e veloci

Il caldo torrido dell'estate fa nascere in noi il desiderio di trascorrere quanto più tempo possibile in riva al mare. Una giornata di relax sulla spiaggia è quello che ci vuole per ricaricare le energie e fare il pieno di buonumore. Che siate un gruppo di amici o una famiglia numerosa non dimenticate di fare una lista dettagliata di cose da portare con voi prima di partire per il litorale. Indossate il costume prendete il telo e non dimenticate la crema. Manca altro? Avete scoperto che toccherà a voi preparare il pranzo? Avete poco tempo ma molta voglia di un pasto sfizioso da mangiare con le mani. Vi state chiedendo quali sono i cibi da portare al mare, ecco veniamo in vostro soccorso, con 10 ricette per il pranzo da portare al mare

1. Rotolo con salmone e zucchine 

La praticità è fondamentale quando si prepara un pranzo da spiaggia, nessuno vuole portare con sé le posate, i piatti e altre stoviglie quindi una torta salata estiva è sicuramente la soluzione ideale. Il rotolo con salmone e zucchine utilizza ingredienti di stagione e vi permette di restare leggeri pur mangiando un piatto saporito. Un guscio di pasta brisée avvolge un ripieno realizzato con il formaggio fresco aromatizzato all’aneto, una julienne grossolana di zucchine e il salmone. Potete variare leggermente gli ingredienti per ottenere una ricetta sempre nuova, sostituite il formaggio spalmabile con un caprino fresco per una nota acidula piacevole, in quel caso vi consigliamo di aggiungere la mentuccia invece che l’aneto. Se invece non amate il pesce potete sostituire il salmone con una ugual quantità di prosciutto di Praga tagliato a fette leggermente spesse. Scegliete zucchine di piccole dimensioni e scolatele strizzandole in un canovaccio. Completate il rotolo con una manciata di semi: per rendere la superficie croccante potete usare quelli di sesamo o quelli di lino o di girasole. Prestate attenzione al taglio del rotolo, il formaggio deve diventare tiepido prima di tagliarne generose fette Conservatelo in un contenitore con chiusura ermetica solo quando diventa perfettamente freddo: la pasta brisée si manterrà friabile e il ripieno perfettamente umido.

2. Focaccia al tonno

Se amate i classici piatti freddi da portare in spiaggia, la focaccia al tonno è un pasto ideale che potete preparare con anticipo e mangiare freddo con molto gusto. Prendete due confezioni di Base per focaccia e preparate il tutto in pochi minuti: stendete la pasta e lasciatela riposare leggermente mentre preparate gli ingredienti. Per questa ricetta occorrono cipolle di piccole dimensioni dolci e saporite, tonno sott’olio, capperi e pomodorini. Se non amate li cipolle potete ometterle o utilizzare un porro che avrete saltato in padella fino a ottenere una crema golosa, altrimenti inserite nel ripieno fette sottili di patata lessa. Potete aggiungere le erbe aromatiche che preferite, aggiungete l’origano fresco o il timo. Per il tonno scegliete un filetto sott’olio per una focaccia indimenticabile. Prestate attenzione ai pomodorini sono perfetti i pachino, ma in alternativa utilizzate i datterini o i perino. E ricordatevi di irrorare la superficie della seconda base, quella a copertura del ripieno, con un filo di olio. Una volta pronta la focaccia lasciatela riposare a temperatura ambiente prima di tagliarla in pezzi e, se proprio non sapete resistere, assaggiatela con moderazione.

3. Quiche di topinambur

Se amate gli ingredienti particolari non potete che preparare la quiche di topinambur. Questo tubero chiamato anche carciofo di Gerusalemme o rapa tedesca si trova semplicemente in commercio nel banco frigo, si presenta come una piccola patata un po’ rugosa. Una volta acquistato, sbucciatelo come fate con lo zenzero: occorre la punta di un cucchiaio per scavare leggermente e rimuovere la buccia. Come tutte le patate può essere cotto al vapore, lessato in acqua o anche ripassato in padella con un filo di olio e una presa di sale. Il suo sapore ricorda leggermente quello del carciofo anche se la consistenza ricorda quella di una patata croccante. Il gusto del topinambur si abbina perfettamente a quello dei porri, quindi usate entrambi gli ortaggi per questa quiche da preparare in pochi minuti. Come base usate una pasta brisée senza glutine se non potete assumere questa proteina, altrimenti scegliete quella tradizionale. Preferitela alla pasta sfoglia per la sua consistenza più croccante e meno friabile. Completate il ripieno con uova, panna e parmigiano. Una volta pronta e raffreddata tagliate la torta salata vegetariana a spicchi e conservatela in frigo fino al momento di mangiarla, sulla battigia.

4. Focaccine ripiene

Cosa portare al mare per pranzo non è mai stato un problema se conoscete la ricetta delle Focaccine ripiene. Perfette anche per chi è alle prime armi in cucina, permettono di avere una ricetta estiva semplicissima con zero sforzo. Ricavate dall’impasto 8 focaccine e cuocetele in forno fino a quando non sono dorate, poi lasciate libera la fantasia. Se comperate salumi misti, grigliate verdure e tirate fuori una piccola selezione di formaggi ogni amico potrà farcire la propria focaccina come preferisce. Se sapete che Giorgio ama il gorgonzola, ricordate di metterlo nel carrello quando passate dal banco frigo.

5. Panini misti ai semi

Ma non penserete mica di preparare solo il pranzo? Dovete pensare anche alla merenda di tutti. E cosa c’è di meglio dopo un tuffo nelle acque cristalline di un panino ai semi farcito riccamente? Ovviamente dovete pensare a delle ricette da spiaggia per imbottirlo. Quindi banditi salumi dai gusti troppo intensi e largo spazio a verdure fresche e insaccati leggeri. Provate l’accoppiata melanzane grigliate e provola, oppure sovrapponete uno strato di pomodori confit a una fetta di primo sale. Se invece non mangiate latticini, ricavate una insalatina leggera di rucola e songino condita con poco olio e sale e abbinatela a una fetta di bresaola. Se amate la tradizione e non temete il caldo provate con una piccola noce di burro salato e una alice sottolio. Altrimenti potete sempre scegliere di mangiare pane e cioccolata!

6. Fagottini di spinaci e feta 

Il pranzo da portar al mare per tutta la famiglia può essere problematico non tutti hanno gli stessi gusti e mettere d’accordo più persone è sempre una impresa. Per questo motivo i fagottini sono sempre una ottima soluzione, si personalizza il ripieno in base ai gusti di ognuno e il pranzo è pronto. Per chi ama le verdure e il formaggio quelli con feta e spinaci sono ideali. Se invece non amate la verdura a foglia, potete riempire i fagottini con melanzane saltate in padella con poco olio e aglio e cubetti di provola affumicata. Se amate la carne, provate l’accoppiata salsiccia e bieta, se invece seguite una dieta vegetariana potete creare un composto mescolando ricotta, uova e le erbe aromatiche secche che preferite. Prestate attenzione però alla cottura, praticare dei taglietti sulla superficie dei fagottini permette al calore di uscire quando sono in forno e così ciascun pezzo rimane ben sigillato e il ripieno al sicuro. Ricordate di dividere i fagottini in base al loro ripieno, non vorrete che qualcuno si appropri del vostro.

7. Girelle alla pizza

Cosa mangiare in spiaggia se si è colti da un languorino di metà mattinata? Qualcosa di friabile e leggero che permetta di tornare a giocare a racchettoni in men che non si dica. Si adattano perfettamente al caso, le girelle al profumo di pizza. La Base per Focaccia soffice viene farcita con passata di pomodoro, origano e mozzarella e una volta ricavato un rotolo, si tagliano tante girelle da disporre uniformemente su una teglia e da cuocere in forno per 17 minuti a 200°C. Queste girelle si conservano friabili per due giorni se conservate adeguatamente, quindi se mai dovessero avanzare, ricordate di portarle con voi anche il giorno seguente.

8. Pizza Parigina

Tra le tante specialità della cucina napoletana non potete non conoscere la pizza parigina, tra le idee pranzo in spiaggia è sicuramente una delle più comode e versatili. Questa tipologia di pizza ripiena prevede che la farcitura sia avvolta da un lato dalla pizza dall’altro da un sottile strato di pasta sfoglia. Questa caratteristica oltre che mantenere morbido il ripieno rende la pizza parigina perfetta da mangiare in piedi senza sporcarsi. La ricetta tradizionale prevede che all’interno si mescolino prosciutto cotto, salsa di pomodoro e mozzarella o provola ma in realtà una torta salata così concepita si presta a infinite varianti. Se amate il piccante potete realizzare una diavola, fette di spianata piccante o ventricina, qualche cubetto di scamorza e olive nere denocciolate, altrimenti utilizzate una luganega piccante saltata in padella con dei peperoni verdi per una parigina senza pomodoro.

9. Quiche di patate e pesto delicato

Nella lunga lista dei piatti freddi da portare al mare non ne può mancare uno a base di patate. Sempre disponibili nella nostra dispensa ci salvano spesso quando non sappiamo cosa preparare. In questa quiche con patate e pesto la loro consistenza morbida ben si bilancia con l’involucro di pasta Brisée. Potete lessare le patate comodamente in acqua o al vapore se avete più tempo o possedete una vaporiera, altrimenti cuocetele nel forno al microonde per 2 minuti nell’apposito contenitore in cui avrete versato poca acqua. Utilizzate le patate lesse per coprire uniformemente la pasta, alternatele poi con il pesto delicato e tanti cubetti di mozzarella. Se invece voleste una variante rossa potete realizzare in casa un pesto semplice tritando nel mixer 100 g di pomodori semi secchi, 2 cucchiai di ricotta, 1 manciata di parmigiano e 1 cucchiaio di mandorle pelate. Una volta completata la vostra quiche scegliete se ricavare delle striscioline da un altro rotolo di pasta brisée per ricoprirne uniformemente la superficie e agevolare il taglio e la conservazione.

10. Sushi di sfoglia con zucchine

Esistono infinite ricette da portare in spiaggia dalle quali lasciarsi ispirare. Ma se ne cercate una che sicuramente lascerà tutti a bocca aperta dovete preparare il sushi in sfoglia. Vi occorrono pasta sfoglia, zucchine, riso, formaggio fresco e salmone. Questi ultimi tre ingredienti comporranno il fresco ripieno che metterete all’interno di ogni zucchina scavata dalla sua polpa. Per questo motivo scegliete zucchine piccole e sode che durante la cottura non rilascino troppa acqua di vegetazione. Scavatele generosamente in modo da aumentare la quantità di ripieno e utilizzare solo la parte croccante dei vegetali. Avvolgete poi le zucchine nella sfoglia e cuocetele in forno. Le desidererete fino al momento dell’aperitivo in cui vi sarà concesso addentarle, finalmente!



Nestle 150 Years